Il lato oscuro.

standard 13 Giugno 2013 75 responses
Lo ammetto, Vostro Onore. Sono colpevole.
Colpevole di scrivere ciò che mi passa per la testa. 
Non mi chieda perchè, non mi chieda che significato ha. 
Amo il surrealismo, non può che essere così. 
Colpevole di vestire, nelle mie notti più buie, un mantello, dietro al quale celo il mio volto candido e sorridente, una maschera credibile ormai.
Voi, poveri illusi. Mi guardate negli occhi come se fossi un dolce angelo, dalle lentiggini appena accennate, con la poesia che scorre nelle vene. 
Invece fingo.
Ebbene, sono bugiarda.
Mento.
Sono cattiva.
Manipolo le parole nascondendo ciò che veramente vorrei dire, in nome di scandali che non possono nascere, non possono. Non siete ancora pronti, voi, popolo di lettori ingenui e buonisti, così attenti a non passare mai oltre al confine della convenienza. Vi trastullate in questo limbo virtuale, qui tutto è lecito, anche la bugia nascosta, nessuno mai ne prenderà atto, nessuno vedrà i vosti occhi maligni.
Il cammino che ho scelto è quello di un percorso selettivo.
Non ci entrate tutti in questo percorso.
Non mi state tutti simpatici.
Non vi considero tutti interessanti, belli, coinvolgenti, strepitosi e amici.
Anzi.
Siete banali, noiosi. 
Mi piacerebbe umiliarvi, usare le mie parole come un’arma contundente e distruggere il vostro dilagante ed inutile buonismo. 
Sarebbe ciò che vi meritate. Una sana sfezata di cattiveria.

La Signora Ammazzatutti
Me la rido. MELA-RIDO.
Immagino le vostre facce con la bocca aperta che leggono questo post aspettando il colpo di scena. 
Ebbene, stavo scherzando.
Forse.
Voi avete un lato cattivo? Vi mordete mai la lingua per non dire cose sconvenienti? Credete nella sincerità? Io mi sono accorta a mie spese che il mondo, molto spesso, vive sotto un interessante strato di sonnolenza pacata dove nasconde tutto il bisogno di apparenza che può avere. 
L’apparenza ti salva. 
Non ti chiede di essere come sei realmente, ti chiede solo di essere così come vorrebbero tutti che tu fossi. Io sono una di quelle che ti prende a schiaffi con la sincerità, a volte anche aggressiva, tagliente quasi. Una di quelle che dentro la propria spontaneità ci mette anche un pizzico di ingenuità, quella vera, di chi parla senza veli, senza dietrologie e secondi fini. Ecco perchè sono sempre andata più daccordo con i ragazzi. Perchè non sono maligni. 
E ora mi trovo a lavorare con le parole. Al telefono, via mail (su un blog…ah, ma quello non è un lavoro 🙂 ), durante le riunioni. A mostrare la mia faccia sorridente mentre dentro ho un vulcano in eruzione, a scrivere cose con paroline dolci e di convenienza mentre nei miei occhi c’è il fuoco, a rispondere al telefono con una grazia quasi inquietante mentre la mia faccia parla la lingua del diavolo, come i dischi dei Beatles al contrario.
A volte quando mi guardo allo specchio mi stranisco di come riesco a farcela, a mentire (che poi non è proprio mentire…è più una sorta di finzione…di convenienza, di attitudine alla vita sociale).
Perchè non è nella mia pelle quello di agire per ottenere.
Perchè, soprattutto, non è nei miei occhi.
Sono limpidi.

Voi non li vedete, potete non credermi.
A volte vorrei essere cattiva, si.
Ebbene, non ci riesco.
Sono una buona.
Berenice

About

Sono Berry. Donna, mamma, moglie. Scrivo, corro, lavoro, amo. Sorrido sempre e non mi basta mai.

Related Posts

75 responses

  • Ciao Berry! Mah io non so ancora se sono cattiva….mumble mumble…NO! Sono una casinista, nel senso che sbotto come una pazza isterica…dovresti vedermi nelle mie migliori performance in ufficio! I miei colleghi sono abituati ormai…Ma alla fine ragazza mia, cedo! Cedo al mio carattere molto, a volte troppo buono e quindi accomodante! E mi trasformo in Santa Maria Goretti piegandomi ai desideri e alle cattiverie altrui…Quindi la cattiveria, come per te, non fa parte del mio carattere! Devo dire “purtroppo”? A volte me lo dico….ma poi puntualmente mi rimangio le parole…per fortuna!
    Comunque su questo tuo bellissimo post, si potrebbe aprire un dibattito lungo un mese per quanto mi riguarda!! 🙂
    un bacione stellina mia! W i buoni!
    Mari

    • Lo sai cosa dico io sempre? Che non è cedere ma capire quanto gli altri sono limitati e inferiori – ihihihihih –
      Un bacio a te tesoro… EVVIVA NOI! 🙂

  • ciao tesoro mentre leggevo la prima parte mi son detta “speriamo d’essere fra quelle che le stanno simpatiche!” poi ho continuato la lettura e…si anch’io sono cattiva, ma solo quando le persone mi feriscono volontariamente, o quando non accendono il cervello prima di parlare, e quando qualcuno mi ferisce sono vendicativa, certo non facendogli del male fisico, ma cancellandolo completamente dalla mia vita!!!sono abbastanza cattiva???che dici?!??!
    ti abbraccio stella sai sempre farmi emozionare

    • Tu riesci a cancellare qualcuno completamente? Io quello proprio non ci riesco, sono una bamboccia! Mi faccio fregare con poco…però se non mi fossi stata simpatica te ne saresti accorta, te l’ho detto che non so tanto mentire 🙂
      Bacione tesoro!

  • Interessante questo post dopo la serata stacco- coscia- mento mia cara!Te lo commento questo post?No,non te lo commento.
    No comment,vostro onore.
    Capirà,le ferite sono ancora un pò sanguinanti,un pò di sale sopra farebbe alquanto male.
    preferisco commentarlo a quattr’occhi,anzi a quattro mani,le mie e le tue con un bel discorso “whatsappiano”.
    Ti lovvo,con questo post ancora più di prima.

    • Ti è piaciuto il discorso whatsappiano? A me molto…dovevi vedere le occhiate del bullo mentre ti scrivevo e passeggiavamo fuori “vabbè allora scrivi al cellulare” ihihihihh vedi…sono cattiva… 😀

  • Io sono troppo buona, come te. Io non ce la faccio, sono una bilancia che si tiene tutto dentro e non fa uscire nulla…il sorriso è sempre stampato e rispondo sempre bene. Non mi sfogo mai con gli altri non ce la faccio ma poi esplodo da sola…..sono una babba!!! sono troppo buona.
    Sono così di carattere, che ci vogliamo fare??? ti lovvo donna splendente!!

    • Ecco io non esplodo, perlomeno non tutto insieme…essere sincera e spontanea mi porta a dilazionare tutto, anche le incazzature…però sono pesante da morire lo stesso se voglio 🙂
      Mi lovvi? Ganzooooo :

  • Hai molta ragione mia cara Berry. Viviamo in un mondo fatto di buonismo e maschere. Di “grazie-prego-scusi-si figuri-ma che bella casa-ma come stai bene-ma come ti capisco – ma no questo vestito ti sta benissmo- ma sì hai ragione tu”.
    Essere sinceri è un’arma a doppio taglio in un mondo così. Ahinoi tutti, prima o poi, ci ritroviamo a dover essere “per forza” tanto buoni e cari e sorridenti mentre dentro ringhiamo.
    E pensa, di questa cosa ne parlo anche nel mio ultimo post.

    Ti abbraccio cattivella 😀

    • Hai beccato in pieno quello che volevo dire…a volte penso che potremmo essere sinceri veramente solo se vivessimo come eremiti…e non è il caso. Però…qualche pausa dalla società non guasta! Un bacio chicca!

  • E’ proprio così tesoro, la società vuole che indossiamo delle maschere. Al lavoro, prima ancora a scuola, nei rapporti coi vicini, al supermercato, ovunque. Ma anche io come te, non ce la faccio mai completamente. Perchè poi il mio essere sincero, spontaneo esce fuori e quando non ce la più a tacere esplode con quello che pensa. Non sempre è un bene. Ma io sono felice di essere così. Echissenefrega…..;-) Baci tesoro mio

    • Se sei felice di essere come sei ha centrato il bersaglio, non è una cosa che capita a molti. Io anche lo sono, solo a volte rifletto su quante cose “non dico” per il “quieto vivere” perchè si, magari dicendole mi libererei, però sai quante polemiche senza senso? Bisogna anche saper capire con chi si può essere sinceri!
      Un abbraccio bellezza!

  • Tesoro mio, vivere in società non è per niente semplice… specie se sei sincera e sensibile… essere troppo buoni spesso viene scambiato per essere fessi e non va bene… perché poi anche il più buono scoppia e allora son guai eheheheheh 😉 Ti abbraccio forte, spero proprio di esserci a Firenze, sto facendo di tutto per non mancare… Un bacino <3

    • Vale ti prego vieni nella mia cittààààà! Sai quanto sarei felice? E giuro che non ci sarebbe niente di falso e costruito dietro i miei occhi in quel caso!
      Ti bacio!

  • Mezza Mela-ride…Ahahahaha !
    Anche io sono una buona, ma questo non mi porta mai a non essere sincera..anzi, mannaggia a me, dico sempre quello che mi passa per la testa..devo dire, parlare, esprimere, chiarire, chiedere..non mi piace l’ambiguità, non mi pace il sotterfugio, non mi piace la menzogna..detesto quelli che si ergono in cattedra pensando di avere sempre qualcosa da insegnare al prossimo…se mi stai sulle palle, mi stai sulle palle, e te ne accorgi…non riesco a fingere..e ora, ti dirò, che sto imparando ad essere così anche a lavoro..se una cosa non mi va, non mi sta bene, non mi piace, dico : NO ! Dire no spesso mi pesa..proprio per la mia bontà…ma ho capito che qualche NO a volte serve..e il mio percorso mi sta portando anche a questo..ad imparare a piazzare qualche bel NO ogni tanto..però, ho imparato una cosa..purtroppo, la sincerità, non sempre paga..anzi ! C’è chi preferisce di gran lunga le bugie, le mezze verità o le cose non dette…che peccato..eppure abbiamo il dono della parola..
    Insomma…sai cosa, selettiva lo sono, ma stronza non so se riuscirei ad esserlo fino in fondo…
    Ohohoho…ma quanto cacchio ho scritto ??? 😛

    • Senti melina hai scritto troppo…che palle.
      Non ho voglia di argomentare la risposta, tanto sai cosa penso, non a caso questo post è nato parlando con te.
      Sono stata abbastanza sincera?
      Ti amo!

  • Geniale!
    Preferibilmente veri e sinceri anche se a discapito di sembrare cattivi essendo schietti nel reagire e dire ciò che si pensa. La stragrande maggioranza si cela dietro l’apparire e l’opportunismo, prima o poi si percepisce la vera natura di ognuno e a questo punto non resta che essere selettivi.
    Un abbraccio

    • Essere selettivi è un esercizio che tutti dovremmo fare, per non rischiare di avere dozzine di contatti e nessun vero rapporto…un abbraccio a te cara! :*

  • Io lo chiamo indossare le maschere.
    Odio farlo,ma spesso e volentieri non possiamo farne a meno.
    Però difficilmente riesco a nascondere quello che penso e immancabilmente dico…da vera cattivella,oppure no?
    Ti abbraccio forte!!

    • Esatto, le maschere, tanto care a Pirandello…spesso ne parlavo quando ero più piccola che lo studiavo e ora mi ritrovo sempre e comunque a pensarci. Quando sono importanti per noi le maschere?
      E’ incredibile che sia così…e lo sarà sempre.
      Ciao cattivella! Bacino

  • Come prima cosa, fatti dire che MELA-RIDO è una bellissima idea, i miei complimenti! 🙂

    Io la sincerità la scelgo, forse perchè la pretendo, soprattutto oggi… e taglio spesso rami secchi, seleziono le persone con cui voglio stare, a lavoro mi concedo poco e solo a chi dico io, odio le finte pubbliche relazioni, i sorrisi al vetriolo, le parole di circostanza, quei “come stai?” disinteressati che ti chiedono ormai come fosse una formula ma la risposta non interessa… alla cattiveria, ecco, preferisco isolarmi e circondarmi solo di gente che sento vicino e affine… vivo meglio… 🙂
    Tu saresti tra le donne che frequenterei, comunque, sai già che mi ispiri… 😉

    • 😀 ci metto il copyright!
      Sai che hai proprio ragione? Selezionare, come fossero frutta al mercato…solo quella di qualità e di stagione, tutto il resto via, al macero. Per trovare amicizia e affinità ci vogliono sensazioni che non tutti sono capaci di dare. Un bacino tesoro, sei tanto cara!

  • Mumble mumble…sono assertivamente cattiva lo ammetto, perchè a volte, non sempre, per deformazione professionale sbatto “la verità, o meglio, la mia verità” in faccia ad alcune persone…Sono state le volte in cui sono stata buona che prt mi sono fatta male, quindi meglio un sana cattiveria no?!!
    Però…quando si tratta di persone a cui tengo, sono buonissima ;-)! notte!!

    • La sana cattiveria mi piace…è un modo sottile per avere la coscienza pulita ed essere sinceri fino in fondo 🙂
      Però vedi…con chi conta siamo buone, questo è l’importante!
      Un bacione bella

  • Io ho avuto paura! Ho pensato “Mi è impazzita Berry!”.
    Comunque, è vero, usiamo le parole più gentili e ci nascondiamo dietro maschere. Io ho deciso di non farlo un po’ di tempo fa. Dico e faccio quello che voglio. Magari, cerco di non essere scortese o maleducata, ma se una cosa devo dirla lo faccio.
    Poi, mi piacciono più le persone chiare che quelle gentili. Dopo tutto ho preso più mazzate dalla gente buona, buona tutta paroline dolci e smancerie che da quelli che ogni tanto mi hanno mandato bellamente a quel paese.

    • Ahahahahahaahah nuoooo sono sana (forse…), sono sempre io! Il mondo è strano sai Emme, va tutto al contrario. Chi ti coccola ma in realtà ti sbeffeggia, chi ti sfancula ma ti vuole bene sinceramente…io tanto per togliermi dagli indugi voglio bene a chi mi pare! 🙂
      Un bacione

  • Qualcuno mi dice che sono cattiva, troppo rigida, integralista. Che dico quello che penso senza filtri e scrivo senza mediazioni. Di scrive quello che si è’. Credo che chi finge alla fine venga smascherato. È spesso la sincerità cattiva, quella che spinge a dire quello che si pensa e una grande virtù. Con il tempo basta dire meno e dirlo meglio.
    Raffaella

    • Basta dire meno…questo lo devo imparare. E me lo devo ficcare nella mia testa che a volte non serve avere sempre la bocca piena di parole e dire ciò che si pensa…mi piace leggere i vostri commenti perchè mi fa pensare a tutto ciò che vivo e come sono le miriadi di prospettive di chi ho di fronte…
      Un abbraccio Raffaella!

  • Anch’io sono buona, forse troppo buona ma c’è da dire che questa società dell’apparenza in cui più di tutto conta l’immagine e quello che vuoi far passare di te, dove la sostanza è poca….non mi piace affatto. Alle volte mi sento proprio inadatta. Tu invece sembra abbia trovato la pillola magica per sopravvivere in questa jungla. Non è così? 🙂 ti abbraccio Berry!

    • Oddio tesoro…magari! Sembra che sia così perchè mi destreggio in mille situazioni e ve le racconto così “poeticamente” che sembra quasi che ci capisca qualcosa! A parte provare ad andare daccordo con me stessa non ho altre armi al momento!
      Ti bacio!

  • posso solo dire che capisco perfettamente. perchè io non le penso nemmeno le malignità, non mi vengono in mente e di conseguenza non mi viene che gli altri possano pensarle…. mi sono incartata? hai capito, lo so che hai capito, perchè queste cose si sentono se si è come si è e io e te siamo molto ugali per tanti “sentire”. posso solo dire che sei ancora giovane, io sono un po’ più cresciuta ma comunque non smaliziata: non pensare di poter diventare cattiva Berry, nemmeno se ti pesticciano e ti fanno male, ma tanto tanto male: tu non puoi essere cattiva, NON SI CAMBIA IL DNA. perlomeno non ancora!
    ovvia, letto te di mattina presto mi sento meglio!
    un pizzicotto
    Sandra

  • Squisito!!!

    Caro il mio dolce folletto (oggi io faccio la poetica) io sono come l’acqua del ruscello: trasparente!! Tutto quello che penso appare magicamente sulla mia fronte a caratteri cubitali retroiluminati… non mi resta da dire che per fortuna sono di indole buona e tranquilla quindi non devo nascondere pensieri maligni… mamma mia quanto sono perfetta, mi faccio impressione!! Un bascio tesoro!! (PS Adoro quel film!)

    • Emozionante! ^_^

      Sei poetica ma anche tanto concreta, non ti ci vedo a fare la falsa a te, proprio no! Ciao perfettina mia, il film quando ci vediamo ce lo guardiamo insieme e tiriamo fuori il nostro lato dark! 🙂

  • Mannaggia Berry, che ci stavo pure cascando!! Poi la foto della signora ammazzatutti è azzeccatissima…tu si capisce che sei una buona, anche se dal vivo i tuoi occhi non li ho mai visti. Ma se le parole fossero anche solo un pochino lo specchio dell’anima, basterebbero un paio di tue righe per capire che sei bella e trasparente come uno zampillo d’acqua.
    Io buona non lo sono, anzi, mai stata, e a volte mi scappa pure qualche parolina di troppo…non per niente mi sono trovata così bene a interpretare Iago! 😉
    Un abbraccio

    • ^_^ ma daiiii non ci credo che tu sei cattiva! Però Iago, come sai, avrei voluto vederlo, così da poter giudicare quando sei attrice!
      Grazie per le cose belle che dici, è vero…sono proprio tanto sincera!
      Bacione

  • Geniale sto post Berry…
    non ci ero cascata però… nemmeno per un attimo …
    chissà, sarà che per quel poco che ho avuto modo di vedere di te nella vita reale , le sensazioni che mi hai trasmesso sono troppo positive,mi sei sembrata una persona ” buona” ,”positivia” e quella vena cattiva non la facevo proprio tua…
    ma andiamo oltre…
    Io non mi ritengo cattiva , la cattiveria è una brutta cosa, magari grintosa, magari rigida, magari cocciuta ma cattiva no.

    Perchè mai vorresti essere cattiva?

    Io do alla parola cattiveria un significato molto negativo…
    Non è cattivo chi a telefono mi risponde a tono invece di mandare i cuoricini , è diretto ,
    non è cattivo chi in riunione magari usa un tono polemico o arrogante, non è cattivo chi , perchè magari si è alzato con la luna di traverso mi risponde male per una sciocchezza…

    E’ cattivo chi ferisce gli altri per puro piacere,
    chi pensa solo al suo tornaconto facendo del male fisico o psicologico ad altri,
    è cattivo chi calpesta i sentimenti degli altri per puro piacere,
    è cattivo chi ti umilia, chi ti impedisce di essere quello che sei

    ….. Sicura che vorresti essere CATTIVA?

    No dai, non ti conviene mica secondo me…
    prova ad essere te stessa per più tempo possibile ,
    visto che durante la giornata e nei rapporti con gli altri tutti portiamo una maschera… (la differenza tra noi e gli altri è solo lo spessore della maschera…. )prova a toglierti la maschera per un pò e a dire e fare quello che vuoi sul momento,
    vedrai che verrà fuori una Berry ancor più bella,
    ancora più speciale… magari grintosa ma di certo..
    non cattiva!!!!

    • Ma lo sai che forse tu hai trovato la vera definizione di “cattiva”? Ecco, vista così direi che non riuscirei ad esserlo, nemmeno sotto sforzo o pagamento vorrei far soffrire qualcuno. Piuttosto vorrei tanto “azzittire” chi lo merita, farlo stare al suo posto, sparare a zero senza preoccuparmi di menate di convenienza o altro. Poi l’educazione e il buon senso vincono sempre. Sono davvero buona si si…e lo spessore della mia maschera è veramente un velo.
      Bella che sei tu, con questo commento fiume che mi è piaciuto un sacco e mi ha fatto da approfondimento al post!
      Sei unica!

    • Quoto su tutto quello che ha detto Silvietta e anche su quello che hai detto tu.
      A volte, non usare un certo tono o determinate parole, non è una forma di debolezza, ma di buona educazione o di grande sensibilità.
      Non lo fai, perchè non vorresti che fosse fatto a te.
      Dovrebbero ragionare tutti così, per trovarsi bene in questo mondo.
      Per quanto mi riguarda, ultimamente, mi sembra di sbagliare anche quando faccio capire che un atteggiamento mi ferisce.
      E’ come se l’altra persona capisse il mio punto debole e avesse la strada aperta per farmi più male.

  • Non so come sono, lo dovrebbero dire gli altri. Tanto se leggi o domandi nessuno ti dirà la verità. Anche perchè chi è cattivo non lo sa di esserlo…non si vede, non si mette in discussione! Appena ho iniziato a leggere mi sono guardata dietro ho avuto la sensazione che uscisse fuori qualcuno con un coltellaccio…ho avuto la percezione di stare a leggere un copione di un film di Hitchcock…sei arrabbiata con qualcuno???

    • Ahahahaah oddio noooo non volevo spaventarti…ma forse un pochino si, volevo mettere una pulce nelle orecchie di qualcuno che non si fa mai queste analisi di coscienza…che sia l’ora di svegliarsi? 🙂
      Un baciotto Sabry (nooo non sono arrabbiata!)

  • Non ci sono cascata! Non mi sembri proprio una st***** cattiva 🙂
    E meglio così! Ce ne vorrebbero di più di persone pure dagli occhi LIMPIDI 😉

  • all’inizio ero stranita.. credimi… poi invece mi hai rassicurata:) pero’ credo che ognuno di noi abbia un lato oscuro.. cattivo chiamiamolo cosi… io riesco a tirarlofuori quando fanno del male alle persone a cui tengo e credimi con le parole ferisco e certe volte mi sento davvero crudele…
    ecco fatta la mia confessione ora ti lascio con bacio immenso e un augurio di buon fine settimana

    • Anche te passa un buon fine settimana tesoro…e non voglio nemmeno pensare come sei quando diventi cattiva…uno scricciolo inca**** è il peggio che ci può essere!
      Un bacione!

  • Io soffro di sensi di colpa pesanti e radicati. Direi proprio che l’essere cattiva non fa parte di me.
    Questo non vuol però dire che sia sempre buona! Le cattiverie escono comunque dalla mia bocca… ma io poi mi pento!

    • Essere cattivi è uno stato interiore, non tanto farsi uscire qualche parola di troppo sai? Non siamo fatte per esserlo credo, siamo troppo buone 🙂
      Un bacione!

  • Signora mia hai buttato giù un post molto interessante… Ci sarebbe da aprire un dibattito e analizzare tutti i vari punti, uno per uno e discorrere con qualche pasticcino 🙂
    Inizio col dirti che io ho molti difetti(lati oscuri se li vogliamo chiamare così), sono troppo istintiva, precisina, a volte eccessivamente esuberante e poco paziente…. questi i più grandi che mi riconosco… Ma se c’è una cosa che non mi piace e proprio non mi appartiene è fingere… quando avverto finzione e falsità inevitabilmente mi allontano in buon ordine, non potrei mai restare incollata ad una cornetta alzando gli occhi al cielo, oppure affannarmi in abbracci stentati, peggio ancora tollerare denti smaglianti al posto di sorrisi veri…
    Certo può capitare di trovarsi a dover fare qualche sorriso masticato tipo durante una riunione di lavoro, oppure in occasione di una festa di famiglia dove è probabile incontrare qualcuno non gradito.
    Ma per le persone che fanno parte della mia vita, del mio quotidiano, quelle che scelgo come amici, riservo il cuore sincero.
    Un caro abbraccio dolce poetessa oscura:*
    passa un felice fine settimana piccola:)

    • Che bello il tuo commento Simo, riflette pienamente quello che sono anche io…non riuscirei mai ad andare troppo oltre la sana sincerità di un sorriso, a meno che non sia richiesto…ma in quel caso non si noterebbe solo perchè le persone che osservano non sono attente 🙂
      Chi mi conosce lo sa come sono e non c’è scampo!
      Se vuoi possiamo discorrere con un po’ dei tuoi biscottini…ti abbraccio tesoro, sei tanto cara!

  • è quello che continuo a ripetermi anch’io.. ma anch’io sono una buona.. o cogliona se è meglio! dalle persone che credo maggiormente mi faccio infilzare per bene.. mi faccio devastare.. e sembra che alle volte ricerchi proprio il dolore..
    Vorrei essere cattiva, pesante e dare meno confidenza.. invece rimango la solita stupida (io) mi faccio trattar male e soffro come un cane..
    Berry.. berry.. avrei da scrivere un libro.. potrei, ma tu se puoi fai meglio di me, apri gli occhi e sii un pò cattivella.. inizierai a rispettarti di più! ;D e a farti anche meno male, che non lo meriti proprio stellina! tua Vally, semplice e così come mi hanno cresciuta le donne di Cà Versa!

    • Io non vorrei essere cattiva davvero, vorrei solo prendermi più cura di me stessa e rendermi “preziosa” per quelle persone che invece fanno spallucce, sono superficiali, prendono e se ne vanno. 🙂

  • Nel mio lavoro mi e’ capitato spesso di celare il mio lato furioso dietro un finto sorriso solo che i miei occhi svelavano spesso il sentimento amaro. La mia faccia non riesce a farmi fingere, anche perche’ dopo che lo faccio mi sento come svuotata del mio vero essere.Un abbraccio bimba cattivella ^_^

    • Veronica…ma lo sai che il nostro nome ha lo stesso significato? Pheros Nike, portatrice di vittoria. Il mio è diventato poi Berenice e il tuo Veronica 🙂 Non siamo portate per fingere noi, no no no 🙂
      Un bacione

  • io spesso sono troppo buono e cio’ mi porta ad essere cattiva con me stessa perchè per non far uscire fuori cio’ che vorrei realmente dire mi si spappola il fegato,pian piano pero’ sto crescendo e sto imparando a dire la verità in faccia alla gente,certo in maniera carina e sempre col sorriso,ma sai che c’è io non penso che dire la verità sia sinonimo di cattiveria,l’importante è aggiungere sempre un ingrediente fondamentale ‘l’educazione e il rispetto per chi ti sta di fronte.
    Brava Berry questo post mi è piaciuto una cifra :-)))))

    • Educazione e rispetto sempre…vuoi mettere il vantaggio di dire cose taglienti ma con educazione e le giuste parole? Grazie Giò, sono contenta che ti sia piaciuto!

  • Oh Berry Berry, inizialmente ero così O_O poi mi son detta, noooo, non puo’ dirlo sul serio 😉
    Io sono circondata da persone che cercano solo di apparire… che tristezza…
    Un bacio mia cara.
    Miky

    • Ihihih vi ho quasi fregato ma poi…nonostante sia brava a raccontare, mi avete subito sgamato…mica una sfigatella come me può essere cattiva!!?!?!?
      Un bacio Miky!

  • Mi hai fatto venire i brividi! Che bello questo post Berry, hai dimostrato chiaramente (vuoi per finzione o verità, chi lo sa), quanto é facile ingannare, farsi ingannara, lasciarsi ingannare, permette di ingannarci. Quanto il mondo sia fasullo… bacini fasulli scambiati sulle guance di ragazze che non sopportiamo, saluti e convenevoli con colleghi che prendermmo volentieri a testate… Io non sono così. Sono quella che uscendo la sera con qualcuno dico chiaro e tondo che mi sto annoiando. Sono quella che se un vestito ti sta male, te lo dice. Non per cattiveria, ma per evitarti brutte figure. perché il mondo là fuori sarà anche fittizio, ma quando si tratta di sparlarti alle spalle é vero per davvero! Ti abbraccio folletto dall’animo oscuro 😀

    • Immagino tu che dici, mentre sbuffi “Che noia!” …credimi la sincerità è un dono che probabilmente noi sottovalutiamo, magari andrebbe usato nel giusto modo per essere “utile”!
      Ti abbraccio anche io tesoro, fooooortissimo!

  • Bravissima cara..è un bel post!!
    Sai ognuno di noi, vuol sembrare quello che non è.
    Io sono semplice e buona , fino a che non mi pestano i piedi..ma me li devono fare neri neri per reagire.
    Però so farmi valere.
    Un bacio e buona giornata.
    Incoronata

    • Neri neri neri proprio! Ma scommetto che anche in quel caso non sai essere proprio cattiva vero? Noi buoni siamo così, lo rimarremo per sempre…
      Un bacio a te Inco!

  • <3 sai già!
    Love.
    Grazie.
    Ci vediamo tra 2 sabati.. Intanto vai a goderti il meritato relax.. Felicissima x te <3

  • Cara Berry, a me stanno profondamente sulle palle quelli che cercano solo di apparire e fanno i buoni anche se vorrebbero mangiarti vivo…anch’io sono una buona, come te, ma a volte con certe persone vorrei essere più ‘cattiva’, più tagliente…a volte mi dico che sarebbe meglio essere meno aperta, raccontare meno cose di me, perché spesso alcune persone ne approfittano e chiacchierano…ma tutta onestà..CHISSENEFREGA! Io sono contenta di essere come sono, dico cose che danno fastidio perchè sono vere? Quelle che tra l’altro pensano tutti ma che non hanno il coraggio di dire??…pazienza, non si può certo piacere a tutti, che ti pare???
    Tu rimani buona amica che sei bella così! <3 Roberta
    n.b. non sai quanto mi dispiace non esserci a Firenze…rosico da morire, ma questo periodo è davvero incasinatissimo…

  • Ciao B. Eh.. si hai ragione te, devo andare avanti e sopravvivere. L’importante è avere qualcuno che ti supporta.. bisogna essere forti.. Graziee!

  • Mi piace quello che hai scritto, ma non sono d’accordo sul fatto che dire la verità significhi essere cattivi. Ho condotto un’intera vita dicendo sempre quello che pensavo (anche al proprietario della mega-azienda abituato a non avere contraddittorio). Ti dirò che, superato l’impatto iniziale in cui praticamente mi avrebbe licenziata, alla fine mi sono guadagnata la sua stima, proprio perché sapeva di potersi fidare delle mie parole sempre sincere. Io non sto mai zitta, né se sono al supermercato né se sono in un ufficio pubblico; parlo e si tratta di modulare la parola. A volte con pacatezza a volte con sarcasmo, dipende dalla situazione. La mia mamma diceva sempre “Male non fare, paura non avere”. E io vivo all’insegna di quelle sue parole. Ma sono tutt’altro che cattiva … sono sincera e se qualcuno non apprezza la mia sincerità, arrivederci e ciao.
    Scusa se mi sono intromessa, ma come al solito non riesco a tacere.
    Ciao.

    • Ma lo sai che molto spesso anceh per me è stata…una sorta di cv positivo? Essere sincera, quasi spietata, limpida, ingenua, con il mio sorriso che non aveva niente da nascondere. E così mi sono “fatta strada” in questo mondo menzognero…hai fatto benissimo a commentare anzi, ora passo subito da te che sono curiosa di conoscere quest’anima così calda!
      Un abbraccio!

  • non è semplice trovare l’equilibrio tra l’essere sinceri ed essere cattivi o a volte arroganti, anche perchè non sempre ciò che pensiamo è giusto o vero, quindi qualche volta è meglio autocensurarsi.
    Io a 40 anni non ho ancora trovato la via e spesso mi ritrovo in difficoltà con mio figlio perchè sto cercando di trasmettergli l’amore per se stesso e l’accettarsi com’è, e soprattutto a non dipendere dalle opinioni degli altri, ma nel suo piccolo ha già dovuto scontrarsi con le conseguenze che comporta talvolta la verità: l’insegnante di scienze davanti ad osservazioni tipo (una tra tante) “maestra ma il delfino è un mammifero e non un pesce ” e di cazzi non ce n’è (scusa l’espressione) si è risentita dell’osservazione e si è sentita autorizzata a svariate ritorsioni, alla fine ho dovuto cedere e dire a mio figlio che anche se la maestra dice stronzate meglio evitare di dirglielo. La vita è ingiusta, è una lezione anche questa…
    Scusa mi sono lasciata prendere!!!!

    • Ahhh ppperò…che maestra dolce…interessante questo modo di educare! Utile soprattutto…e poi ci domandiamo perchè questi figli crescano così strafottenti! Tu continua la tua strada, non c’è cosa migliore di amare se stessi per stare bene con gli altri!
      Un abbraccio!

  • Buona la mia BErryyy!!
    Comunque si, me lo aspettavo il colpo di scena, e poi la signora ammazzatutti….!!
    L’ho visto relativamente poco tempo fa quel film, per caso!
    Incredibile! Ehehehehehe
    Si, certo che a volte mi mordo la lingua, ma per quieto vivere, con le persone di cui mi frega poco, ma con le quali devo convivere (colleghi magari)!
    Però con gli amici mai, dico tutto, con franchezza e ironia!
    E spero che lo facciano con me! <3

  • Berry sono passata già almeno tre volte di qui e ho leto sia il post che i commenti, tutti bellissimi.
    Che aggiungere? Tu sei una buona e lo sono anche io, pure troppo. Però ti confesso che in alcune rare occasioni (si possono contare sulle dita di una mano) nella mia vita ho detto fuori dai denti ciò che pensavo con un bel pò di “cattiveria” che non mi è propria e infatti non è che sia stato bello…sono episodi che preferisco non ricordare.
    Si dovrebbe riuscire semplicemente ad essere meno “brave ragazze” nel senso di farsi metter ei piedi in testa o controlalrsi sempre su tutto, avere insomma quel pizzico di amor proprio e di sano egoismo che ci vuole per riuscire bene nella vita, senza per questo calpestare gli altri o diventare “cattive ragazze”.
    Facile a dirsi, meno facile a farsi…ma ci si può provare 🙂

    Ti adoro, amica cara, sai scrivere psot che coinvolgono da morire!!!

    PS: c’è una piccola-grande novità per me, se passi a dare una sbirciatina sul mio blogghino mi fa piacere 😉

  • ciao Berry, sì dagli occhi si vede sei una buona. MA il lato cattivo esiste in tutti noi. E’ una delle due parti di un essere umano. Secondo me gli attori sono molto agevolati ad esempio nel controllare, dando sfogo però, alla loro parte maligna attraverso ruoli da “cattivi” che glielo permettono. E’ un toccasana, una specie di remise (non in forma) ma in equilibrio. Senza soffocarne la natura, che poi in qualche modo ne uscirebbe contorta, violenta forse anche verso sè stessi. Quel lato devo avere uno sfiato insomma, sennò esplode o peggio implode. Visto che lo chiedi anche io vorrei poter dire certe cose cattive, senza filtri mi sentirei meglio lo so invece di doverle tacere o trovare il modo “giusto” di dirle. Di fondo credo di essere una buona anche io ma la parte nera ce l’ho eccome. ti mando un bel bacio bellezza mia ***mony

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Linguine con gamberoni e cognac