LA LINEA BIANCA#4

standard 28 novembre 2013 16 responses

Con una mano appoggiata sul tuo petto e l’altra sotto il mio fianco, ascolto il tuo respiro.

Per quanto possa essere cosa banale, ogni volta mi stupisco di come sia perfetta la forma delle mie dita proprio lì, in quella posizione. Mi immagino di disegnarla con un gessetto, lasciando il mio segno su di te, facendo in modo che sia indelebile al tempo e ai giorni, che a volte scorrono via senza lasciarti il tempo di sbattere le ciglia.
A volte camminiamo e non lasciamo tracce. E il nostro seguito pesante si dissolve. La dispensa piena di barattoli, ordinati, colorati, ognuno con il loro fiocchetto di raso, con le punte un po’ sfilate, conserva sottovuoto i sorrisi e le anime che vestiamo ogni giorno.
Stamani ho aperto il barattolo giallo. C’era anche un gessetto, per disegnare la mia mano sul tuo petto, l’ho lasciato sul comodino.
Voglio ritrovare il suo tratto stasera, quando i miei capelli ti faranno il solletico e il segno polveroso colorerà la tua pelle.
Intanto vestita di giallo, con un fiore tra le mani io varco la soglia di casa, lasciando che la mia scia mi segua, senza dissolversi davvero, perché voglio ritrovare la strada percorsa.

Oggi è un giorno giallo.
Il cielo è giallo.
L’aria non è trasparente ma colorata di giallo

Io respiro sabbia del deserto 
mentre piove camomilla 
dalle nuvole che filtrano il colore del sole.

Tutto è giallo.

Ma io esco lo stesso, in questo strano giorno, perché mi piace vedere ciò che accadrà, minuto dopo minuto, anche se non avrò il tempo di vedere cadere i petali della gerbera che stringo tra le mani.
Me la porto al naso, ogni passo, per coglierne le sfumature, cambiano come cambia la mia prospettiva di osservazione del mondo: anche se avanzo di poco, anche se le mie gambe sono corte, trovo sempre cose nuove da osservare, in questo giorno colorato.
Volano piccoli pollini gialli.

Non è solo pioggia, sono pois di primavera che cadono.

Banksy ?
***
Ci sono delle parole che vorrei dipingere, ma non ne sono capace. E allora cerco immagini in giro per il web, che descrivano quello che voglio dire, ma non sempre ne sono soddisfatta. Banksy è un artista che sa comunicare in un modo incredibile, ma in questo caso avrei voluto un quadro fatto per me. 
Con l’aria rarefatta, piena di pollini e di un giallo diffuso, senza troppi contrasti. 
Un quadro che parlasse di ciò che ho scritto. Dell’aria colorata ma tenue e delicata, che carezza le gote delle persone che passeggiano e che la attraversano.
Un disegno a matita e carboncino, su carta ruvida.
Stasera colorerò il mio disegno con la musica del mio amore. Suonano in un posto vicino Firenze, sono già lì con gli occhi a ? ? che lo guardo suonare.
Domenica invece sarò a colorare insieme a Camilla. Wor(l)ds diventerà una realtà, sarò tanto felice di farne parte. In 10 puntate del suo progetto è stata capace di creare un insieme sinergico di razionalità e tentazioni che non ho mai visto prima. Coinvolgimento e passione, dettagli e grammatica. 
People have the Power, canta Patti. Che sia nelle nostre Parole, questo potere.
Vi bacio. Sono felice.
Berenice

About

Sono Berry. Donna, mamma, moglie. Scrivo, corro, lavoro, amo. Sorrido sempre e non mi basta mai.

Related Posts

16 responses

  • Ti prego, suggeriscimi delle parole per raccontare quanto mi è piaciuto ciò che hai scritto perchè sono rimasta senza, non ne ho più… Anche le virgole sono piene d’amore…. Ti voglio bene folletto, quando sei innamorata sei spettacolare! Ti bascio forte forte!!!

  • Com’è perfetta la forma delle mie dita in quella posizione.
    Non bisogna solo saper scrivere, bisogna anche saper pensare.
    E tu lo sai fare.
    Ecco, vado in crisi io, ora.

  • Posso dire una cosa ?? Non hai bisogno di immagini per descrivere le tue parole..per me il senso delle tue parole, così come la tua intenzione comunicativa, mi sono chiare. Sempre chiare. Mi sento affine a te anche in questo..nei pensieri..nel tuo modo di descriverli…e comunque, trovo che questa immagine sia perfetta ! Sei meravigliosa Berry..e dirti “meravigliosa”..mi sembra anche poco. Non descrive il bene che ti voglio e quanto sei importante per me..<3

  • Una volta io e la Sister mezze brille di ritorno da un concerto abbiamo deciso che il giallo è il colore dei baci.
    Niente male no?

    Buona giornata Berry 🙂

  • Brava, brava, brava. Mille volte Brava!
    people have the power. ce lo dobbiamo ficcare in testa.
    e oggi son tornata felice, finalmente. Mi trovi in linea col tuo post e con il tuo stato d’animo.

    l’immagine che hai scelto rappresenta una delle opere dei miei artisti preferiti.
    Banksy, lo adoro!

  • e io sono felice perchè lo sei tu.

  • Bellissimo leggerti così felice 🙂 trasmetti un senso di benessere con questo post e di vitalità.
    Un bacio, buon concerto e buon incontro domenica!!!

  • Bello, bello, bellissimo. Idee, immagini, emozioni, sensazioni e colori che sai evocare solo tu.
    A me il giallo non è mai piaciuto, ma non avrei saputo immaginarne un altro per colorare queste tue parole. Felice di sentirti felice 🙂

  • Tornò dopo un po’ di tempo e trovo sempre le tue belle parole che mi aspettano, attendono di esse lette, capite…è io mi emoziono sempre!!!! Ciao amica mia e perdona l’assenza!!!
    Maddy

  • …sempre perfetta…ma quanto ci piaci!!!! Grazie per le tue parole!!!! Chissà com’è andata a Milano?!!!raccontaci tutto!!!!! Un abbraccio.

  • Barattolo e nastro di raso… direi che siamo molto, molto vicine.
    Rifletto spesso sugli incastri dei corpi, su come viene naturale mettersi in alcune posizioni, anche mentre si dorme, e far scattare quel “click” con facilità, viene da solo… schiena, collo, mani, testa… non vanno guidati, c’è una calamita istintiva, avviene il contatto come una musica perfetta, senza note stonate… e c’è solo voglia di ballare un lento, come ai vecchi tempi, strettistretti, in un attimo sospeso in cui tutto è in linea… pensieri, cuori, ossa…
    Il giallo è il colore dei limoni, del mio sale (!), delle giornate come oggi e di tutti quei progetti che hanno bisogno di vitamine… e noi ci vedremo presto, oh sì, e io probabilmente i pois li indosserò.

  • Sei felice…si vede,si sente,si legge.
    E a me questo basta. Sono contenta per te,innamorata Berry!!!
    Tanti tanti baci

  • Mi piace il giallo.
    Le tracce del gessetto giallo, dove tu lo hai lasciate, sono ancora lì…..lo so
    Bellissima…

  • E io sono felice per te. Grazie per i tuoi passaggi da me. Ti abbracciò forte!

  • le tue parole.. suonano insieme perfette! Bravissima Berry:)

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Tartufo Bianco Gelato