VOCE DEL VERBO SCRIVERE.

standard 7 febbraio 2014 28 responses
Io bloggo.
Tu blogg(h)i.
Egli blogga.

Coniughiamo insieme il verbo bloggare.

Bloggare o non bloggare, questo è il problema.
Il mio dubbio amletico del venerdì.
Qualcuno ha del vinavil, la pritt, un fissante, dei chiodi, un nastro morbido di raso? Esiste una formula segreta per incamerare tutte le belle paroline che ogni tanto fanno capolino nella mia testa? Se esistesse potrei anche tollerare i numeri, per una volta. Mi adeguerei alle necessità di calcolo, farei equazioni di punti e virgola e vocaboli strampalati, aggiungerei radici quadrate di emozioni e iperboli di pensieri.
Invece non posso.
Non sono dotata di lazo acchiappa-parole.
Le vedo sghignazzare, quando se ne vanno. 
Di solito capita in mezzo al traffico del mattino, in quei pochi minuti che servono per arrivare in ufficio. Una volta mi sono registrata…quando mi sono ascoltata mi sono sentita così deficiente che non l’ho più fatto. 
Allora mi dico che torneranno.
Magari sotto forme diverse, che non so riconoscere. Quasi mi ci arrabbio se non tornano nel modo che dico io.
Maledette parole, difficili parole. 
Sono sempre alla vostra ricerca, forse più di quanto ricerco il tempo.
Se trovo loro, non ho più bisogno di correre dietro alle lancette. E’ come se improvvisamente riuscissi a riequilibrare tutto.
Se le trovo mi ci sdraio dentro e le guardo dal basso.
Ci sprofondo.
E’ un amore corrisposto, il nostro.
Le accarezzo e le colgo, fiera. Le soppeso e le scelgo. Perché quando ci sono posso anche permettermi di scegliere, di aspettare, di misurare.
Quando non sono così ispirata le gratto via da ogni cosa che leggo, citazioni, scritte sui muri, titoli di giornale. Me le invento, non sono più originale, quasi mi disprezzo. Mi mangio le unghie, mi sistemo il ciuffo ripetitivamente.
Ma, appunto, non c’è nessuna formula che funzioni. Tutto rimane statico. I punti esclamativi dimenticati nello scatolone, insieme alle punteggiature immaginarie che affollano il mio cielo.
Una Via Lattea intera di pianeti fluttuanti di parole inespresse. Le mie mani sono i veri buchi neri che assorbono ciò che passa attraverso, non riescono a scrivere, si inceppano.

Edward Hopper – Automat (1927)

In realtà sono dipinta in un quadro di Hopper.

Senza parole, in una notte sconosciuta, avvolta da una solitaria luce artificiale, dentro un buco nero.

Ps: appena pubblicherò il post, le parole arriveranno tipo valanga. Lo so. Ma è venerdì, tra qualche ora sarò a casa e poi a fare la groupie per il mio chitarrista preferito.
Quelle che non scrivo oggi, saranno pronte per domani.
?

Berenice

About

Sono Berry. Donna, mamma, moglie. Scrivo, corro, lavoro, amo. Sorrido sempre e non mi basta mai.

Related Posts

28 responses

  • …aspetteremo…buon fine settimana groupie!
    Un abbraccio!

  • Ma… ti scapperanno anche queste parole ma “a me mi” ( lo so, a me mi non si dice , ma a Firenze SI PUO’ DIRE VERO???? ) sembra che le trovi sempre.. e le metti insieme proprio bene mia cara Groupie!!!!

  • Ogni tanto capita di restare senza…Anche se non proprio del tutto…Buon weekend…

  • Io sprofondo in Hopper. e ti vedo. Seduta silenziosa mangia unghie sistematrice di ciuffi.

    Le parole sono evanescenti, effimere, il lazo non ti servirebbe a niente. Le catturi con la tua mente quando è giusto che tu le trattenga. Come acchiapperesti una farfalla.
    Ma poi vanno lasciate libere.

    Come le liberi tu <3

    Ti abbraccio amica mia, buon week end :*

  • Come mi piace leggere i tuoi post! Sei bravissima 😀 Sai che ho frequentato l’Accademia di belle arti?!?! Non posso che amare Hopper e questo quadro è uno di quelli che mi smuove quel qualcosa dentro… Il mistero e il fascino dell’arte e dell’inconscio… Un bacione, e buon fine settimana. A presto
    Federica 🙂

  • ciao tesorina, ho visto che sei passata a trovarmi più volte e volevo ringraziarti del tuo grande affetto….non ti occupi di food ma sento che abbimo molto in comune e che sei speciale….anche a me piace tanto scrivere e a volte penso alcune cose che poi non ho la possibilità materiale di mettere sul foglio….pazienza! arriveranno domani, come dici tu…sono sicura! amo la vita, amo il mondo del blog, la scrittura e tutto quello che mi circonda.
    Un bacio cara e buon weekend!

  • Oh quanto adoVo Hopper!
    Buon w.e. tresor

  • le parole a volte ritornano a volte mancano e basta… l’importante è comunicare, come? in ogni modo…. Hopper lo adoro!!! ciao bellissima groupie!!! buon fine settimana!

  • a te scappano le parole? Scappassero a me alla stessa maniera! 😀

  • W LA GROUPIE GALLINA!!!!!!!!!!!!! <3 SEI UNICA NELLA TUA SCRITTURA.

  • Sei troppo forte! scrivere chiaro e farsi capire è una grossa dote. Mi hai fatto percepire tutte le tue sensazioni, mi hai fatto vivere la situazione e ti ho anche immaginata! come leggere un libro ti avvolge, ti penetra nell’anima!
    Un abbraccio fortissimo …….anche se virtuale!

  • Se qualche volta ti sfuggono mille altre le catturi, e le ‘srotoli’ sulla tastiera per permettere a noi di goderne.
    Hai un grande dono mia dolce amica.
    Passa un felice w.e. groupie del mio cuor!
    N.b.questo post è uno dei miei preferiti <3
    ‘Roba’ ….ahahahah….

  • Cicola…. lo sai che io come una pazza mi porto sempre dietro un foglietto con una penna, così se vedo o vivo un episodio anche sgradevole, ma sul quale so che dopo ci riderò su, me lo appunto. L’idea di registrarsi non è male, anzi… basta non ascoltare il tono della propria voce… chissà perchè ci sembra sempre tanto oriibile! Ti bascio forte e ti auguro un buon w.e.

  • Quindi ora ne hai un sacco che non hai scritto? 🙂 ti dirò, io ho il tuo stesso problema, ma a scriverle sono molto più brava che a dirle a voce! Buon week end tesoro e a presto! :*

  • Vorresti dire che tutte le parole dense di sensazioni e di sfaccettature che hai scritto in questo post non sono sufficienti? Io adoro ciò che hai scritto, come adoro sempre ciò che scrivi, Berry, perchè mi affascini e non mi stanchi mai.
    Se verrann altre aprole a valanga aspetterò di leggerle nel prossimo post, ma intanto mi tuffo in queste qui e mi ci rotolo mi regalino altre emozioni 🙂
    Buonissimissimo fine settimana, tesoro!

  • Vado via sorridendo…Le parole…già…mi capita di farmi interi discorsi nella testa..convinta che poi riuscirò a replicarli sulla “carta”…ma non capita mai..il bello è che l’ispirazione arriva proprio quando non posso nemmeno prendere appunti..solitamente mentre sono in doccia..
    Ma poi, le parole ritornano..ritornano quando è il loro momento..
    Buona domenica stella mia <3

  • le parole scappano per essere poi riacchiappate. E’ un gioco, no?

  • Io vorrei avere le tue parole … Anche quando dici che ti mancano per me sai esprimere tutto benissimo ! Invece nella mia testa neanche con il lazo più forte riesco a prenderle…
    Io invidio come sai scrivere e te lo dico davvero!
    Un abbraccio forte forte

  • Come hai ragione Berry, e proprio quando le cerchi non le trovi, è proprio vero! Ovviamente un ‘che palle’ ci sta tutto. Ma dobbiamo rassegnarci! Davvero eri stupida nella registrazione? Io già ho una voce stupida, negli apparecchi tipo telefoni e registratori lo sono ancora di più! Ahahahah! Non sei la sola sappilo! <3

  • donnino mio, ti stringo forte, e avanti.. che a breve ci vediamo bella gallinella mia!

  • Io spesso ho le ricette, ma non le parole, visto che con ogni post mi piacerebbe trasmettere qualcosa, oltre che un pezzetto della mia cucina. Le tue parole, anche quando stentano, sono sempre bellissime… e ricordiamoci di ricordare! 😀

  • ma io non capisco, tu mi ammali anche quando ti poni questi interrogativi, sai?
    ti ho vista un pò come groupie. sai che come sofie ti adoro assai?
    <3 <3

  • Ti adoro anche senza parole! <3. Riesci a dire tutto anche senza…

  • Io ho notato che con più mi sforzo di trovare delle parole, con più queste scivolano via. Per poi tornare a farmi dispetto quando non le ho più bisogno. La sera prima di addormentarmi. La notte in sogno. Subito dopo aver schiacciato il pulsante “pubblica”. Maledette parole, quanto le amo! Potrei stare ore a contemplare tutti i significati possibili di una frase. Della mente che sta dietro a tale frase. Maledizione! Benedizione!
    Ti abbraccio Berrina, ma forte forte forte!

  • Ispirazione o meno… tu sei sempre speciale, Berryna mia… sempre <3 Io a volte ne ho proprio poche di parole… o forse talmente tante che si annientano da sole… chi lo sa 🙂 Ti abbraccio forte forte, ti voglio bene <3

  • uguale! mi sono registrata anch’io una volta, nella speranza di non perdere sempre quelle parole che tanto mi piacciono e che poi dimentico, ma appena mi sono risentita ho cancellato VELOCISSIMAMENTE pensando: chi è quella gallina starnazzante? io….
    ma tanto poi le parole trovano te, davanti alla tastiera arrivano a fiume, e come dici tu non sono mai le stesse ma sono belle lo stesso.
    e tu sei il pifferaio magico delle parole Berry, danzano quando le metti in fila e ce le regali…
    baci baci baci
    Sandra

  • è sempre così! Quando si ha l’ispirazione non si è mai al posto giusto 🙂 però poi .. prima o dopo arrivano sempre.. il tempo di superare lo “scoglio” iniziale e via … le parole chi le ferma più???

    http://www.raccontidiviaggioenonsolo.com/

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Flauti alle mele