HUSTON, MI RICEVETE?

standard 10 marzo 2014 22 responses
Toni Servillo ne La Grande Bellezza










Dove eravamo rimasti? Ah, si, ora ricordo.
Perdo il contatto con la realtà…mi capita sempre più spesso.
Mi succede anche quando sono alla scrivania, a lavoro, nella situazione meno probabile…mi distacco. Tipo quando la capsula abbandona la sua stazione spaziale, verso l’atmosfera terrestre.

 

Tipo quando mi astraggo, pensando alla soluzione di ipotetiche situazioni poco verosimili.
Tipo quando guardo un film, come La Grande Bellezza.
Mi trovo lì a fissare le immagini che scorrono, evocando in me emozioni nelle quali non trovo nemmeno parole. Sono emozioni mute, sconosciute, ma non creano alcun disagio.
Le emozioni della poesia, dei sorrisi regalati, delle carezze sui capelli lisci.
Squilla il telefono e mi sveglio dal torpore.
L’attenzione cerca un appiglio valido, non un chiodino appena penetrato nell’intonaco, così fragile e pronto a sgretolare il muro intorno a se.
Non ho voglia di stare attenta, non oggi, in questo venerdì in cui trascino i miei pensieri come fossero il cappotto di un barbone solitario, all’angolo della strada.
Lascio la scia, con questo cappotto, ma è una scia che si cancella, si sgretola come il debole intonaco. Perché non sarò mai una vincente, una che coinvolge, che lascia il segno. I miei racconti rimarranno sempre qui, tra me e voi, limpidi e inermi lettori di questo blog fine a se stesso.
Un po’ la volontà, un po’ la mia scarsa capacità. Le mie lacune si arricchiscono di libri non letti, di tempi persi, di chat e dialoghi troppo brevi per essere dialoghi.
Quindi era venerdì, quando queste parole mi scorrevano tra le dita, ma non ero ancora pronta per pubblicarle. A volte mi percorre una smania di rendere accessibili a tutti i miei pensieri, altre volte mi sembrano troppo poveri e con troppa poca qualità per farli leggere ad altri. 
Ma in fondo arrivare qui, nel mio modesto blog, è una scelta. 
Se avete scelto di esserci non saranno questi post stanchi a farvi andare via.
 
? E poi c’è da festeggiare Le Bloggalline! Due giorni fa era il nostro primo compleanno ?
Andate a leggervi il nostro post corale!
Berenice

About

Sono Berry. Donna, mamma, moglie. Scrivo, corro, lavoro, amo. Sorrido sempre e non mi basta mai.

Related Posts

22 responses

  • anch’io sono stata rapita totalmente dalle immagini dalle atmosfere a dalle sensazioni di questo film !!!! che mi ha ricordato in qualcosa un” artista” che io adoro federico fellini !!!! un abbraccio e felice settimana…

  • I tuoi racconti resteranno pure intimi ma sono meravigliosi. E tesoro mio, le botte d’assenza capitano ai migliori, come noi!
    Un bacio

  • Bellissimo racconto, mi onoro di essere anch’io una gallina del pollaio anche se senz’altro la più stagionata del gruppo ma dicono galina vecia fa bon brodo….ahahahahahaha
    Un abbraccio e buona settimana.

  • A me va bene così i tuoi racconti mi piaciono, ma se non hai paura di un salto un pochino più alto, sono sicura che i toui racconti volerebbero molto più in alto! Bacio carissima…

  • Ho amato e amo follemente questo film, Berry! Un capolavoro sulla miseria umana. Musica meravigliosa, scene non parlate, significati nascosti: LA VITA!

    <3

  • Ho avuto il piacere di vedere questo film qui a Montreal, in lingua originale con sottotitoli in francese, prima che vincesse l’oscar. Sono andata con marito e una coppia di amici, italiana lei e americano lui. Pensavo che saremmo stati 4 gatti a vederlo ed invece la sala era piena, posti quasi in piedi. Posso dire che mi é piaciuto il doppio? non solo per il film, per Servillo che é bravissimo, per Roma che mi é parsa la città più bella del mondo ( e sono fiorentina!), ma soprattutto perché mi sono sentita orgogliosamente italiana. Una sala gremita di persone ad ammirare un film, che ti assicuro leggendolo in francese non aveva lo stesso sapore, ad ammirare quello che di bello ancora abbiamo da offrire. Incantarsi é un valore aggiunto dal mio punto di vista, devi andarne fiera!

  • Berry, se questo è un post stanco…spero che tu sia stanca più spesso! E’ bellissimo ciò che scrivi perchè ci doni le tue emozioni, forti, lievi, comprensibili o incomprensibili che siano.
    Ti abbraccio 🙂

  • io ci sono, passo, leggo, rifletto e mi piace sempre un sacco ciò che scrivi, quindi continua a farlo per noi tesorina bella!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    buona settimana!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Tesoro bello, quel film l’ho visto a settembre, l’ho rivisto a novembre, a dicembre e di nuovo l’altra sera e peccato ci sia stata la pubblicità in mezzo. L’immagine che hai messo credo che sia una delle scene fotografiche più belle di quel film (un’altra è quella dei fenicotteri)… io ogni volta che lo vedo ho le tue stesse sensazioni, di trasporto, di leggerezza, di poesia… e la cosa che più mi è piaciuta è stata vedere Roma come non l’avevo mai vista.. all’alba e semivuota, luoghi di cui ognoravo l’esistenza… vabbuò Berry potrei andare avanti fino a domani così!!! Ti bascio forte forte!!!

  • Se attacco a parlare di questo film, ti avverto, ti riempio tutto lo spazio del blog e non finisco più! 😛 Io l’ho amato, perchè da romana posso dirti che non è irreale o surreale… o meglio, alcune situazioni sono surreali ma vere… su alcune terrazze succede davvero ciò che mostrano le immagini… c’è un mondo sotterraneo liquido e frivolo, fatto anche di queste cose e di queste persone… in alcuni ambienti, soprattutto di spettacolo, non è affatto una novità, anche se molti, lo capisco, possono sentirlo distante… io mi sono sempre tenuta alla larga da questo, ma l’ho attraversato, per un attimo, di striscio, giusto per osservarlo e capire che no, non fa per me… io voglio sì terrazze, ma con barbecue, amici, jeans e chitarre! 🙂 Tutto l’accanimento contro questo film mi ha dato molto fastidio, può non piacere, non è per tutti, ma solo per come è girato e per i fotogrammi che sembrano quadri è da lodare e ti resta negli occhi… avrei accorciato la parte finale, ma la frase più bella è proprio lì…
    Bello venire qui e parlare di cinema, sei una continua sorpresa piacevole! :*****

  • io sono qui, e ti leggo, a volte in silenzio a volte commentando, ma ti leggo. Perchè spesso nei tuoi scritti scopro i miei pensieri che non saprei mai imprimere su “carta” come fai tu e quindi ti leggo e quasi mi leggo. Anche io spesso scrivo d’impeto e lascio incompiuto poi rileggo e discordo da quelle parole e cancello…gli stati d’animo,per fortuna, mutano!
    e buon blogallinecompleanno anche a te <3

  • I tuoi post non sono mai poveri Berry 😉
    Auguri bloggallina
    Bacio
    Miky

  • Non va via nessuno e questi post stanchi sono quasi fisiologici.
    Poi, non è vero che non sei capace e non sarai mai nessuno. A me sembra di vederti e non ti ho mai visto, sembra di sentire la tua stanchezza anche se non so di che colore hai gli occhi.
    Prenditi il tuo tempo, respira forte, guarda tutti i film che vuoi, resta in silenzio. Noi siamo qui.

  • cara berry, condividi con noi sempre quello che scrivi! è un bene, fidati…adoro il tuo modo di scrivere e poi non annoi mai, quindi…
    Quanto alla grande bellezza, invece, magari, mi criticheranno tutti, ma non mi è piaciuto affatto…il messaggio è chiaro,sì, ma non sono riuscita ad immedesimarmi né tanto meno ad apprezzare la superficialità delle storie raccontate!
    Il ritmo è noioso e io lo trovo un film triste senza possibilità di ritorno alla positività….magari mi sbaglio! ciao tesoro!

  • <3 amicaaaaaaaaaaa!!!!! a me questo film è rimasto dentro comunque <3 e anche tu e la serata di sabato 🙂 tanto amore per te <3

  • io ci sono da qui alla fine del mondo, sappilo
    Sandra

  • Il blog è e sarà sempre il tuo porto sicuro, e noi qui a leggerti 🙂
    Non importa se siamo due, dieci o cento, quello che scrivi parla comunque di te ed è bellissimo e luminoso! :-*

  • Alla fine mi chiedo se questi momenti di astrazione non siano in realtà un presenza mentale reale, quell’attenzione vera, fluttuante che vede tutto ma non si sofferma su niente, di quelle che ti fanno cogliere le sfumature di ogni tua emozione come non faresti in una situazione normale. Forse ce ne vorrebbero di più!

  • Non potrei mai andare via da qui perché qui, ogni volta, trovo parole sincere, profonde, trovo te <3 Ci sei mancata al Boscolo, Berryna, spero proprio di poterti riabbracciare presto e intanto ti mando un bacio grande <3

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Copeta