HELPDESK. Suonare #ilnostrocondominio

standard 11 dicembre 2014 14 responses

Ho la scrivania dell’ufficio piena di fogli e cose da fare.

Anche la scrivania della mia testa è nella stessa condizione.
Fogli che si affollano, appunti, pensieri, determinazione e tempo non infinito. Fogli che parlano lingue che ancora non conosco, materie da scoprire e instabili castelli di carta. Alcuni sono impilati con ordine, altri sparpagliati qua e là. Il mio lavoro è l’organizzazione, non posso perdermi proprio adesso.

Quindi macino. Macino amore con il pestello. Lo macino fino, che non vada a traverso. Che non faccia tossire
Macino al profumo di caffè, vaniglia, fragole e panna. Amori profumati e dai sapori dolci, intensi. Qui si parla sempre d’amore, di sorrisi, #solocosebelle ? Potrei parlare delle mie sconfitte quotidiane. Di ciò che vorrei fare ma non posso permettermi. Degli impegni da seguire, delle responsabilità che ho paura di disattendere, del senso di colpa che vive insieme a me e ogni tanto si risveglia, rendendomi buia anche una giornata di sole. Questo capita anche a noi ottimisti, a noi che sorridiamo, che amiamo la vita, che prendiamo il meglio da tutto e distribuiamo felicità. Capita anche se ti sforzi di vivere al massimo, di pensare sempre positivo e non farti abbattere. Capita anche se sei fortunato perché hai una famiglia incrollabile e meravigliosa, degli amici solidi, un amore grande a fianco e una creatura che si nutre e cresce con  me. Capita. Oppure a volte lo faccio capitare. Tra battaglie ormonali, voglia di coccole o semplici momenti di scoramento…

Però esserci, diffondere amore nell’aria, anche solo per i pochissimi lettori che passano di qui, per chi si fa coinvolgere in questo tam-tam…è un sostegno e uno stimolo costante, che mi fa quasi dimenticare quelle lacrime amare, versate sul cuscino ieri sera.

agrifoglio

Un pungente mattino – Villa Il Poggiale, San Casciano (Fi)

Questo era quello che scrivevo qualche giorno fa. Poi è passato il vento, quello buono, quello che rinfresca il viso e i pensieri, fa cadere le foglie gialle (belle, ma da cambiare), rimangono le più intense e forti. Ho sentito un fruscio di voci, prima da lontano e poi sempre più vicino, una tormenta, una tormenta di abbracci, un vulcano di occhi, entusiasmo, sorriso. Nel mio post scorso scrivevo di macedonie, sabato c’è stata un intera marmellata di frutta mista, a cura delle #bloggalline adorate, un agglomerato di intrecci a dir poco interessanti (geniali, direi) che hanno dato vita ad una giornata memorabile. E come potrebbe essere altrimenti. Ogni persona porta con se qualcosa. Un dono, mille esperienze, una carezza, un racconto. Quando tante persone ricche di contenuti si riuniscono quello che ne viene fuori è difficilmente descrivibile, anche per me che faccio delle parole il mio pane quotidiano, scrivendo ovunque e in qualsiasi direzione. Se mi lascio andare quello che viene fuori è un CUORE enorme (e non tutti potrebbero essere d’accordo, vero Cran?), una forma senza senso per molti, una sequela di lettere e progetti per le quali potreste prendermi per pazza. E fino a qui niente di strano.
Mi piace essere pazza, lo dico sempre anche al mio fidanzato. E lui annuisce, ormai sconsolato.
E ai raduni si finisce per essere pazze insieme, con tutte le altre. Non ho foto che lo possono provare, ma fidatevi sulla parola. Quando ci si trova tra pazze è difficile anche scattare un CLIC! perché tutto è vorticoso, inspiegabilmente in movimento. Mi permetto di “rubare” questa foto di Miky Pisanu…lei si che ha saputo catturare le nostre splendide ore insieme! Grazie!!

Adesso sono pronta.
Ci sono settimane più o meno difficili, giorni intensi e quasi impossibili, ormoni traballanti che mi fanno stare sempre sul “chi va là”…ma le cose belle, quelle dei sogni, quelle che nascono e si sviluppano con i sogni, ci saranno sempre.
La Vostra Berry Pazza.

Berenice

About

Sono Berry. Donna, mamma, moglie. Scrivo, corro, lavoro, amo. Sorrido sempre e non mi basta mai.

Related Posts

14 responses

  • Conoscerti, finalmente, mi ha allagato il cuore. Per il resto faccio copia e incolla delle tue parole, parole nelle quali mi riconosco e che parlano anche per me. A presto ♥ (alla faccia di Cran 🙂

  • m4ry

    Io to adoro proprio perché sei così…un vai e vieni VIOLENTO di emozioni, stati d’animo…un and down…mi piaci perché sei pazza….e perché grazie al nostro essere pazze e simili, ci capiamo al volo…e ci ritroviamo tutti i giorni nel nostro folle mondo a condividere pensieri, parole, giochi e cose che non si possono ripetere a nessuno, perché davvero ci prenderebbero per matte 😀 T’amo…ma già lo sai <3

  • mi è mancato tantissimo non esserci stata…tanto davvero. ma so che qst pazzia che contagia, che queste #solocosebelle si respirano nell’aria anche da lontano…arrivano su una nuvola, a volte si trasformano in sottile pioggerellina, altre volte in un bellissimo arcobaleno, ma o si vedono o si sentono. E io mi sento sempre con voi e con te. anche se sono qui, e tu lì e tutte le altre pennute nei loro bei pollai.
    Ti abbraccio
    ps: e non vedo l’ora che mi spieghi bene qst nuovo Ifood….

  • Amica cara…capita di versare lacrime amare anche a chi come te è portatore sano di gioia.
    Anche io ho la testa piena ultimamente,quasi da non riconoscermi più.
    Direi che sono parecchio svampita in questo periodo.
    E pazza,ma quello sempre…come te!
    Vedi che alla fine la somiglianza viene sempre fuori?
    Dai,facciamo le pazze insieme al prossimo raduno?
    Sto giro non posso mancare!
    Un abbraccio grande tesoro ❤️

  • azzurra

    sono stata proprio felice di rivederti dolcezza…. ti riabbraccio forte forte anzi ti abbraccio doppio!!hihihi

  • Amore quanto mi sei mancata <3

  • Berry dolcissima che piacere è stato ritrovarti! Onestamente non mi va di sentire che hai pianto, adesso hai un unico dovere: Ridere sempre!!!! Hai davvero tanto per cui essere felice e goditi ogni minuto così speciale di quella creaturina che sta crescendo dentro di te. Un abbraccio, apresto Manu

  • Tesoro non so cosa sia successo per farti piangere lacrime amare, ma sono felice di sapere che il vento, quello buono, quello che ti ha restituito il sorriso. È normale ogni tanto vacillare e sentirsi tristi, l’importante è saper aspettare che torni il sole.
    Ti auguro tante cose belle cara amica, vivi questo momento speciale in tutta la sua pienezza ❤️
    Mirtillo sarà un bambino fortunato 🙂

  • La nostra pazza Berry noi la amiamo tantoooooooo!!!
    E tu avevi detto che ‘non era un granchè’?????
    Bellissimo Berrina!!!
    <3

  • Il cuore è come un cristallo… riflette luci, ha tanti colori… a volte vorrei che il mio fosse meno “morbido”, ma no, chi ama la panna, le nuvole, i budini e i baci se lo tiene così com’è…
    Bello sentirti così, prima le lacrime e poi la gioia, improvvisa… bella la rete che hai intorno, di amici-affetti-famiglia-novità… il tuo Mirtillo è fortunato, perchè assorbe tutte le tue emozioni…

  • FOREVA BEIBI. E’ stato bellissimo anche per me e non vedo l’ora di riabbracciarti.
    Neanche conoscevo il tuo nome e scopro che ne hai due: Mirtillo e Lampone.
    Sei una forza ma lo sai! <3

  • Doveroso passare da te per gli auguri, un abbraccio caldo, so già che sarà un 2015 favoloso per te, solo cose belle per certe persone speciali. Un abbraccio e Buon Natale.

  • Tanti cari auguri di buon Natale! Ti leggo sempre con molto piacere,

    un caro saluto

  • Berry, cara, perdona il ritardo dei miei auguri per le Feste ma ho avuto un pò di traversie principalmente tecniche (sono stata per un pò senza linea telefonica e adsl).
    Penso spesso a te e al Mirtillino che sta arrivando e ti auguro un 2015 colmo di felicità 🙂
    Baci!

  • Leave a Response

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONSIGLIA Tartufo Bianco Gelato